Chi siamo

“Era lì che Shiva aveva deciso di vivere. Era lì che il mondo era cominciato. I crocevia  – tirthas- erano sacri, alcuni particolarmente ricchi di buono auspici, ma tutta Varanasi era un crocevia, tra questo mondo e l’altro. Di fondo, non esisteva  luogo sulla faccia della terra più degno di essere visitato anche se, in un certo senso, non apparteneva a questo mondo.
[ …] Varanasi rendeva insensato andare ovunque. Tutto il tempo era lì, e forse anche tutto lo spazio. La città era un mandala, un cosmogramma. Conteneva tutti i cosmi.”
 
di Geoff Dyer