Le reti da pesca cinesi attrazione del Kerala e simbolo di Cochin

Reti da pesca cinesi

Una delle attrazioni turistiche del Kerala, simbolo di Kochi o Cochin sono le reti da pesca cinesi. In uso da oltre 500 anni, queste enormi reta da pesca sono diventate nel corso degli anni un’attrazione turistica molto popolare. Le loro dimensioni e la loro costruzione elegante sono fotogeniche e il ritmo lento del loro funzionamento è piuttosto ipnotico.
L’alba e il tramonto sono i momenti migliore per vedere all’opera e fotografare le reti da pesca cinesi. Il pescato viene poi venduto direttamente sul posto dai pescatori, e una volta acquistato e possibile farselo cucinare in uno dei tanti ristorantini che si trovano nei dintorni.

Origini e funzionamento delle reti da pesca cinesi

Chiamate “Cheena Vala” nel linguaggio locale, si ritiene che le enormi reti da pesca a cinesi siano state portate dai portoghesi di Macao, una volta colonia portoghese. Altri resoconti fanno risalire la loro comparsa tra il 1350 e il 1450 quando commercianti alla corte di Kublai Khan, affermarono che l’esploratore cinese Zhang He introdusse le reti sulle coste di Kochi.

Nella pratica sono rete di sollevamento fisse. Sono installazioni fisse di terra per la pesca dal design unico in bambù e pali di tek. Si tratta di una struttura altra circa 10 metri con una rete orizzontale di circa 20 metri quadrati una sorta di “amaca” distesa e sospesa sul mare che attraverso un contrappeso sull’altra estremità  si fa facilmente scendere in acqua.

Reti da pesca cinesi

Il design unico delle reti da pesca cinesi

Circa quattro pescatori gestiscono il sistema che permette di far scendere la rete in mare, dove rimane per un breve periodo nell’ordine di qualche minuto e poi viene sollevata tirando delle corde e agendo sul contrappeso di alcune grosse pietre sull’altra estremità.

Il pescato è di solito modesto, pochi pesci e crostacei ma più che il pescato ad attirare l’attenzione del viaggiatore e visitatore è il ritmo lento del loro funzionamento che alcuni trovano ipnotico.

In passato queste reti da pesca cinesi erano più diffuse a CochinKollam e nel lago di Vembanad a Kumarakom.  Adesso anche per costi di manutenzione elevati a fronte di guadagni sempre più scarsi il numero si è ridotto ad una decina di reti a Fort Kochi e altrettante forse anche leggermente inferiore nella vicina Vypeen Island.

Se passate per il Kerala e per Cochin è impossibile non notarle e non fotografarle.

Reti da pesa cinesi

Si tratta di un’enorme rete orizzontale una sorta di “amaca” che si fa scendere in acqua.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *